ACQUA : ridurre gli sprechi per l’ambiente e per le proprie tasche

Eccomi qui ad affrontare un argomento molto delicato e sensibile, sia per i più attenti a tutto ciò che riguarda la salvaguardia ambientale, sia per chi presta più attenzione alla salvaguardia del proprio conto in banca.

Se partiamo dal nostro piccolo, cominciando a risparmiare acqua in casa con qualche prezioso accorgimento evitando il più possibile gli sprechi,  possiamo contribuire infatti a ridurre l’impatto sull’ambiente e anche i costi in bolletta. Due piccioni con una fava insomma.

Come noi tutti sappiamo la scarsità delle risorse idriche è un problema destinato ad accentuarsi nei prossimi anni a causa di diversi fattori come il ben noto riscaldamento globale e l’inquinamento che, ahimè, risulta essere sempre troppo. Le azioni dei singoli consumatori possono fare molto per garantire l’aumento della disponibilità di acqua potabile, l’importante è appunto cercare di sprecare poco o nulla.

 

bimbo che beve acqua 1

 

 

 

Di seguito alcuni consigli pratici per dare il giusto valore al nostro “oro azzurro”:

 

  1. In casa dotarsi di uno sciacquone di quelli con “doppio tasto” per ridurre i consumi dello scarico del WC, che “ATTENZIONE! ATTENZIONE!” contano ben il 30% dell’acqua complessiva consumata in ogni abitazione. Dosando infatti in questo modo in base alle reali necessità, possiamo tagliare i consumi del 10% facendo risparmiare una cosa tipo 26 mila litri di acqua all’anno
    doppi comandi
  2. Installare riduttori di flusso sia ai rubinetti che alla doccia. Una spesa irrisoria di pochi euro che può tagliare i consumi di acqua di circa il 20%.
    riduttoreflussorubinetti 1
  3. Installare dei miscelatori al posto di due rubinetti separati, aiuta a ridurre lo spreco d’acqua perché consente di trovare più rapidamente la temperatura desiderata.miscelatore 1
  4. Se dovete acquistare un nuovo modello di lavatrice o lavastoviglie, prediligete quelli più efficienti che diano la possibilità di regolare il consumo d’acqua.
    Inoltre ricordatevi di avviare lavatrici e lavastoviglie solo a pieno carico. Un accorgimento del genere ci permette di risparmiare fino a 20 mila litri di acqua all’anno.
    Non impostate il lavaggio con temperature troppo alte, risparmierete sia acqua che energia.
  5. Importante è anche far riparare le perdite: un rubinetto che perde 90 gocce d’acqua al minuto spreca 4 mila litri di acqua in un anno; un WC può sprecarne addirittura fino a 52 mila di litri.
    rubinetto che perde 1
  6. Sapevate che invece di gettarla, potete riutilizzare l’acqua della pasta per lavare i piatti ? E’ già calda , inoltre l’amido presente al suo interno è un ottimo sgrassante.
  7. Per innaffiare le piante (o lavare anche i pavimenti volendo) invece potete riutilizzare l’acqua piovana (utilizzate dei contenitori per raccoglierla) oppure l’acqua che avete utilizzato per pulire frutta e verdura.
  8. Per scongelare gli alimenti evitate di utilizzare l’acqua corrente, prediligete piuttosto l’immersione dei surgelati in una bacinella o direttamente tramite l’esposizione all’aria.
  9. Quando vi lavate denti e viso non lasciate scorrere inutilmente l’acqua. Spegnetela fino a che non sarà giunto il momento di sciacquarsi.
  10. Preferite l’uso della doccia piuttosto che la vasca. Con la doccia si utilizzano in media 20 litri, contro i 120 litri che si userebbero facendosi il bagno. Mica bruscolini!

 

 

Se lo vogliamo, possiamo fare la differenza col minimo sforzo!

Vuoi tenerti aggiornato sulle nostre news? Iscriviti qui

 

Comments

comments

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: