Barattolini di Sale Colorato

Le scuole sono finite e ora? Cosa ci possiamo inventare per far divertire i nostri bambini senza dover ricorrere per forza ai cartoni in tv?

Vi propongo uno dei lavoretti preferiti della mia “piccola peste”: la creazione di barattoli di sale colorato. 

Un’attività semplice, che mette allegria e dona colore, ideale anche per riciclare tutti quei pezzetti di gessetti colorati e qualche barattolo di conserve,sughi o anche di omogeneizzati.

gessetti sale e barattolini

Di cosa abbiamo bisogno:

  • sale fino
  • gessetti colorati
  • piatti di plastica o di carta (l’importante è che abbiano il fondo un po’ ruvido/ “a grattugia”)
  • barattoli di vetro (trasparenti, puliti e asciutti)
  • imbuto

Procedimento:

  • versare una manciata di sale fino in un piatto di plastica/carta con fondo ruvido
  • sfregare un gessetto colorato nel sale, mescolando di tanto in tanto (direttamente con il gessetto), fino a raggiungere un colore uniformegrattare il sale
  • con l’imbuto, versare il sale in un barattolo di vetro
  • ripetere l’operazione per tutti i colori che si desiderano creare
  • si può mettere (ma non è necessario) uno strato di colla vinilica o qualche goccia di cera calda (quella delle candele per capirci) sopra allo strato colorato più in alto: servirà a tenere fermo il sale all’interno del barattolo.
  • infine, chiudere bene il vasetto per evitare l’umidità e ricoprirlo, se si desidera, con un pezzetto di stoffa colorata o un nastrino

piatti sale colorato

 

Alla fine avremo un bel barattolo con diversi strati di colore, i preferiti dei nostri bambini e perchè no, anche dei nostri. Può essere una bella idea per dare una nota di colore al nostro ufficio e avere sempre con sé qualcosa che ci dia gioia facendoci pensare che sia stato fatto dalle manine dei nostri piccoli.

 

 

Questo il barattolino fatto dalla mia bimba. Soddisfatta e felice lei…soddisfatta e felice la mamma! <3

gessetti colorati

 

Vuoi tenerti aggiornato sulle nostre news? Iscriviti qui

Comments

comments

4 Comments
  • Anonimo
    luglio 14, 2015

    Interessantissimo articolo! Da fare coi miei bambini, soprattutto nelle giornate di pioggia.
    Grazie!

    • Karen
      settembre 1, 2015

      Non c’è di che! 🙂

  • Sara
    luglio 26, 2015

    Ciao!
    Io lo feci anni fa in un campeggio e me ne ero completamente dimenticata!
    Grazie!😘
    Mi sono ricordata che con una cannuccia o uno stuzzicadenti facemmo delle venature tra gli strati di colore! Molto carino, il risultato!
    Spero di tenere a mente questo gioco il prossimo inverno, durante le giornate grigie e ffredde, per distrarre le mie figlie da tv e wii!

    • Karen
      luglio 27, 2015

      Ciao Sara, buongiorno!!
      Eh sì, spesso ci si scorda di giochini come questi..semplici ma favolosi !
      Buona giornata 🙂

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: