Qual è il primo passo per evadere dalla propria routine?

Il primo passo da compiere per evadere dalla propria routine è prendere la decisione di buttarsi.

Ma con “buttarsi” non intendo mollare tutto e basta, ma dar nuova aria ai nostri pensieri, avere tutto un altro tipo di atteggiamento mentale, più aperto, che ci permetta di metterci in discussione, tenendo conto di ogni fattore (considerando anche che ci potrebbero essere dei fallimenti durante il nostro percorso).


La “fuga” da un posto di lavoro opprimente per esempio, va pianificata e progettata in ogni dettaglio, avendo sempre ben chiaro chi siamo,
di quali risorse economiche disponiamo e soprattutto quale obiettivo di vita vorremmo raggiungere.


Soprattutto in tempi di crisi come questi, il lavoro non va lasciato con leggerezza dall’oggi al domani, ma con molta pazienza, dopo un’accurata progettazione insomma.
In tanti vorrebbero, ma in pochi ce la fanno. Molti preferiscono rimanere nella propria zona di comfort, continuando a lamentarsi senza far nulla per cambiare veramente.

Ma ricordiamoci che solo chi osa impara a volare.

La vita che vogliamo è lì, al di là delle nostre paure.

volare

solo chi osa impara a volare

 

Seguimi anche su → facebook ← 🙂

Comments

comments

No Comments Yet.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: