RISPARMIARE IN CASA CON L’ACETO

L’aceto bianco (anche quello che costa meno e di bassa qualità) è un formidabile alleato per quanto riguarda le pulizie della casa.
Si può utilizzare infatti, oltre che per pulire, anche per sgrassare, disinfettare, deodorare, come potente anticalcare e molto altro.
Non preoccupatevi per il suo odore che ai più può risultare pungente, sparirà in brevissimo tempo. Ma se proprio lo trovate sgradevole e insopportabile, potete ovviare utilizzando il più delicato aceto di mele oppure aggiungendovi qualche goccia di olio essenziale.

 

Riscopriamolo insieme guardando quali possono essere i suoi principali utilizzi:

  1. ottimo detergente per vetri, finestre e specchi: mescolato all’acqua calda e passato sui vetri, questi risplenderanno una volta asciugati con carta di giornale
  2. per pulire la lavastoviglie: una volta al mese fare un ciclo di lavaggio a vuoto aggiungendo una tazza di aceto bianco, avviare il programma più economico e il gioco è fatto. Non ci saranno più cattivi odori, le tubature saranno ben pulite e eviterete in questo modo incrostazioni di calcare e residui di detersivi.
  3. idem per quanto riguarda la pulizia della lavatrice (ma al posto di una tazza di aceto, dovrete versarne circa 1 litro)
  4. egregio anticalcare: qualsiasi cosa necessiti di essere pulita dal calcare (macchinetta del caffè, bollitore, bottiglie e brocche, ecc..), basterà immergerla per almeno 1 ora nell’aceto e poi risciacquare.
  5. ottimo ammorbidente per il bucato: riutilizzare un flacone vuoto di detersivo, riempirlo per metà con aceto di mele, aggiungere qualche goccia di olio essenziale in base alle proprie preferenze, agitare bene il flacone, chiudere e lasciar riposare per un paio di giorni. Aggiungere poi acqua distillata fino a riempire il flacone, agitare bene e il vostro ammorbidente naturale è pronto all’uso. Ne bastano 100 ml ad ogni lavaggio nella vaschetta specifica. Aiuterà anche a prevenire l’infeltrimento dei maglioni ad esempio.
  6. come deodorante per gli scarichi, sia della cucina che del bagno: una volta alla settimana versare al loro interno una tazza di aceto. Lasciate riposare per circa mezzora e poi lavate con acqua fredda. Per quanto riguarda il WC invece, lasciare agire per tutta la notte. Toglierà cattivi odori, macchie e calcare.
  7. per sbloccare gli scarichi e sturare i lavandini: versare il bicarbonato di sodio, poi l’aceto e infine risciacquare con acqua calda.
  8. pentole bruciate: creare una “pappetta” con acqua, aceto e bicarbonato, fatela scaldare e in seguito lasciatela riposare. Lo sporco lasciato si staccherà senza problemi.
  9. pulisce in modo eccezionale pentole, piani di cottura, lavandini, frigoriferi, mobili, sedie e tavolini da giardino, microonde ( con un semplice bicchiere di aceto bianco in 1 litro di acqua calda e un panno).
  10. sgrassare e disinfettare: con aceto puro e un panno inumidito, potrete pulire a fondo tavolo, taglieri, piani di lavoro e quant’altro.
  11. per pulire e disinfettare i pavimenti: acqua, aceto e succo di limone o qualche olio essenziale del profumo che preferite.
  12. per pulire i filtri dei rubinetti: svitarli, rimuovere la rondellina di gomma, e posizionarli in un recipiente pieno di acqua e aceto (in parti uguali). Lasciar agire per tutta la notte e voilà!
  13. per smacchiare tappeti, moquette e divani e ravvivarne i colori: spazzolarli con una miscela composta da 1 tazza di aceto versata in 1 litro d’acqua.
  14. per la pulizia delle ciotole degli animali domestici, risciacquare con acqua e aceto.
  15. pulire il ferro da stiro: mettere al suo interno acqua e aceto nella stessa quantità e azionare il vapore. In questo modo i buchini si ripuliranno dal calcare.
  16. disinfettare bagni, pavimenti, vasca, doccia: in uno spruzzino mettere una miscela di acqua e aceto in parti uguali e spruzzare sulle superfici interessate.
  17. per eliminare la muffa presente su piastrelle del bagno o sulla tenda della doccia, utilizzare lo spruzzino con la miscela acqua-aceto e pulire con una spugna morbida.
  18. come brillantante nella lavastoviglie
  19. come antimacchia sui vestiti prima del lavaggio, versare dell’aceto puro. Anche per rimuovere le chewing-gum da vestiti e jeans, inumidite la parte interessata con l’aceto e lasciate agire per qualche minuto, poi strofinate e verrà via ogni residuo.
  20. per sterilizzare le spugnette: preparare un composto di acqua e aceto in una ciotola di plastica, imbevete le spugne sporche nella sostanza e mettete tutto nel microonde per circa 5 minuti.
  21. per pulire lo schermo del pc: se ci sono macchie, preparate la miscela acqua distillata-aceto bianco, versate il prodotto direttamente su un panno in microfibra e poi passatelo delicatamente sullo schermo, senza fare pressione.

 

In conclusione l’aceto è economico, non inquina e come abbiamo visto può sostituire in modo più che soddisfacente i più comuni prodotti che vengono solitamente usati per la pulizia, permettendoci così di eliminare e sostituire i prodotti chimici.

 

Vuoi tenerti aggiornato sulle nostre news? Iscriviti qui

Comments

comments

2 Comments
  • Carla L.
    agosto 31, 2015

    e chi immaginava che si potessero fare così tante cose con del semplice aceto??
    Grazie per gli utilissimi consigli

    Carla

    • Karen
      settembre 1, 2015

      Ciao Carla!
      Figurati, non c’è di che!
      Pensa che ci sono un sacco di utilizzi anche per la cura della persona.. ne parlerò prossimamente in un altro articolo !

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: