Se ami stirare montagne di vestiti, NON LEGGERE QUI !

Pochi giorni fa, dando un’occhiata a facebook, mi capita sott’occhio questa immagine:

FB NON STIRARE

 

Uuuuuhhhh…. L’ho sempre pensato anch’io! E’ decisamente una delle faccende domestiche più odiate!

Ma smettere di stirare si può?

Sarebbe proprio un bel risparmio di tempo, energia e fatica!

Signori e Signore…la risposta è Sì !!!!! Non stirare più si può (e si deve) !

 

BASTA SEGUIRE ALCUNE SEMPLICI ISTRUZIONI, ma prima vi faccio fare un esperimento ovvero “LA PROVA DEI 10 MINUTI” :
questa prova consiste nel trovare le differenze tra un capo d’abbigliamento stirato dopo 10 minuti che lo si indossa e un capo non stirato ma indossato appena ritirato dallo stendino.
Provate, guardate e fate le vostre considerazioni.

Torniamo a noi con i consigli pratici da seguire se volete dire ADDIO al ferro da stiro:

  1. PARTIAMO DAL LAVAGGIO

Dovete selezionare un programma di lavaggio breve e la temperatura ottimale è di 30/40° (a meno che non ci sia uno sporco difficilissimo e ostinato, non servono temperature più alte) , la centrifuga non deve superare i 600/800 giri.
L’acqua molto calda oltre a consumare molta energia, rovina e consuma i tessuti stropicciando le fibre.
Usate poco detersivo (meglio se “fai da te”) e mettete l’aceto bianco al posto dell’ammorbidente (trovi la ricetta qui ).
Ricordate che l’ammorbidente che solitamente comprate e certi detersivi possono risultare irritanti per la pelle delicata dei bambini, quindi meglio evitarli e preferire quelli autoprodotti.

2.  STENDERE APPENA IL LAVAGGIO E’ TERMINATO E UTILIZZARE QUALCHE TRUCCHETTO

Stendere i panni potrebbe sembrare un’operazione banale e alla quale si possa prestare poca attenzione, ma farlo invece in modo efficiente e corretto potrebbe facilitarci di non poco la vita casalinga evitandoci di dover far uso per sempre di asse e ferro da stiro.

La prima regola da osservare è quella di evitare di lasciare il bucato nel cestello della lavatrice per troppo tempo, altrimenti i vostri capi si stropiccerebbero alla velocità della luce e con molta facilità assumendo oltrettutto cattivi odori.

Sbatteteli energicamente almeno un paio di volte prima di stenderli, questo punto è fondamentale.

Anche tovaglie e lenzuola vanno sbattute due o tre volte, piegate in 4 parti e tirate per bene con le mani prima di esser stese.

camicie grucce

Camicie, polo e t-shirt (dopo esser state sbattute energicamente anche loro) vanno messe subito sugli appendini (o come preferite chiamarli : grucce/ometti/stampelle), avendo cura anche in questo caso di tirare bene i tessuti con le mani. In questo modo prenderanno subito la forma senza fare troppe pieghe.
Nel caso stendiate le magliette senza appendini, mettetele con il collo verso il basso e mettete le mollette in corrispondenza del bordo inferiore così non rimarranno segni.
(solo nel caso di polo e camicie, se proprio proprio potete utilizzare il ferro da stiro per polsini e colletti)

Per jeans, pantaloni e gonne: tirate bene gli orli e stendeteli dalla vita con 4 mollette, lisciando bene con le mani il tessuto.

jeans stesi

 

Maglioni e felpe: non andrebbero mai stesi in quanto rischiano di deformarsi. Bisogna appoggiarli in posizione orizzontale sullo stendino un su un altro piano con sotto un asciugamano. Fateli asciugare all’ombra e al rovescio.

Tende: non serve stenderle, si appendono nuovamente al loro posto ancora umide, si asciugheranno e stireranno da sole.

Se si stende in casa, potete anche evitare l’uso di mollette.

Se stendete all’aria, preoccupatevi di metterle nei punti meno visibili per evitare brutti segni antiestetici (come ad esempio sotto le ascelle per quanto riguarda i vestiti)

Non sovrapponete i capi, stendeteli ben distanziati l’uno dall’altro.

 

stendere i panni

 

3.  PIEGATE BENE SENZA STIRARE

Una volta che i panni sono asciutti, non lasciateli troppo tempo sullo stendino ed evitate di accatastarli in una montagna di vestiti stropicciati.

Trovate una superficie dura (come il tavolo della cucina), appoggiatevi sopra gli abiti e abbiate cura di stirarli e tirarli (senza rovinarli) con le mani durante la piegatura.

NON STIRARE E PIEGARE CON ASTUZIA

Non avrete più bisogno di ricorrere ad asse e ferro da stiro! Piegateli, riponeteli nell’armadio e il gioco è fatto. Formidabile, no?

Molti panni oltrettutto non hanno nemmeno bisogno di essere stirati, come gli asciugamani ad esempio, basta arrotolarli e rotolarli per un attimo su una superficie rigida come se fossero un mattarello.

Anche biancheria intima, calzini, pezze da cucina: non hanno bisogno di essere stirati, basta piegarli e riporli al loro posto.

 

 

Se non siete ancora convinti, vi lascio alcuni buoni motivi per smettere di stirare:

  • E’ ECONOMICO: 1 ora di ferro da stiro acceso costa dai 2 ai 6 €. Smettere di stirare è gratis!
  • E’ ECOLOGICO, MENO RIFIUTI: zero spray, zero bombolette, zero contenitori di plastica per acqua distillata. Zero energia sprecata.
  • SI RISPARMIA TEMPO: almeno 3 ore alla settimana risparmiate, nelle quali potrete dedicarvi a tutt’altro!
  • FA BENE ALLA SALUTE: basta dolori dovuti all’utilizzo del ferro da stiro, quindi bye bye mal di schiena, dolori articolari, bruciature e ustioni, fili tirati che possono farvi inciampare e basta soprattutto allo stress da bucato.
  • POTETE EVITARE DI COMPRARE L’ASCIUGATRICE IN UN MOMENTO DI PROFONDA DISPERAZIONE! Spendete meglio quei soldi 🙂
  • PIU’ TEMPO LIBERO!!!!!!

Stampatevi questa formuletta e fatene il vostro mantra (che esagerataaaaaa che sono 😛 ) :

minor utilizzo del ferro da stiro = notevole risparmio in termini di consumi energetici + miglior organizzazione del proprio tempo che può venir speso in altre attività più piacevoli

 

Provate e fatemi sapere! Mi aspetto molti ringraziamenti, sappiatelo !!!!!! 😛

Comments

comments

4 Comments
  • Doro
    settembre 7, 2015

    Fantastico! Ora non ci sono più scuse per accendere il ferro da stiro! 🙂

    • Karen
      settembre 7, 2015

      Esatto! Credo che non sarà difficile da prendere come abitudine! 🙂

  • Giorgia
    febbraio 8, 2017

    😀 è un pò che seguo i tuoi consigli, grazie grazie grazie!!!
    Mi hai cambiato la vita 😀

    • Karen
      febbraio 8, 2017

      I buoni consigli vanno condivisi 🙂 Grazie per il tuo commento, mi fa molto piacere

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: